Abito dello sposo

L’abbigliamento dello sposo: consigli e regole da seguire.

Il vestito.

  1. Possono essere indossati tight (o mezzo tight) e abito classico a due o tre pezzi (che deve però essere di pregevole fattura, per distinguersi dal resto degli invitati).
  2. Se si opta per l’abito classico, un accessorio che può aiutare a distinguere lo sposo dagli ospiti è il gilet: gli invitati uomini pertanto, come gesto di cortesia, farebbero bene a non indossarlo.
  3.  Il colore dell’abito classico deve essere grigio oppure blu; può andar bene anche il gessato ma la rigatura deve essere molto fine. Il blu ed il gessato, in ogni caso, sono più adatti ai matrimoni estivi.
  4. Attenzione ai dettagli dei pantaloni: devono essere rigorosamente senza risvolto.
  5. La giacca dell’abito non deve mai essere a doppio petto.
  6. Il tight va portato solo di giorno e nelle cerimonie molto formali: i testimoni e i padri degli sposi sono obbligati ad indossarlo.
  7. il mezzo tight (meno formale), invece, permette ai padri e ai testimoni di indossare anche l’abito.
  8. Per quanto sia molto di moda il mocassino, le scarpe ideali per il matrimonio sono sempre quelle con le stringhe.
  9. Lo smoking non è considerato un abito da matrimonio per il galateo, tuttavia può essere indossato di sera (è pur sempre elegantissimo) e solo se al matrimonio segue una cena con festa e balli (questo perché è l’abito da festa per eccellenza).

Accessori.

  1. Gilet: consigliato con l’abito tradizionale, per distinguersi dagli invitati.
  2. Camicia: se è bianca e anche la sposa indosserà un abito bianco, è molto importante che le due tonalità siano uguali o almeno compatibili.
  3. Boutonnière (bottoniera): indica l’asola del bottone che si trova sul bavero sinistro della giacca. Lo sposo vi inserisce un fiore fresco, dello stesso tipo di quello contenuto nel bouquet della sposa. Lo stesso dovrebbero fare i padri, i fratelli e i testimoni. Il fiore andrebbe tolto al termine della cerimonia, dal momento che tende ad appassire molto rapidamente. Con il termine bottoniera si è finito per indicare, anche se impropriamente, il fiore stesso portato all’occhiello. Per essere elegante,  i fiori all’occhiello devono essere piccoli: sono molto indicati roselline e mughetti.
  4. Gemelli: accessori elegantissimi, a patto che siano molto discreti secondo le regole del galateo. Ovviamente se sono un ricordo di famiglia vanno bene anche preziosi.
  5. Fermacravatta: accettabile, anche se l’uomo elegante, secondo il galateo, dovrebbe indossare solo la fede e l’orologio.
  6.  Cappotto: si può indossare se fa molto freddo, ma deve essere levato durante la cerimonia.
  7. Scarpe: quelle lucide sono da abbinare a un abito serale, quelle opache sono più adatte al pomeriggio. Il galateo le impone rigorosamente stringate.
I consigli del gufetto saggio
  • Le scarpe dello sposo devono essere perfettamente lucide e, come quelle della sposa, con la suola leggermente consumata (diminuendo così il rischio di scivolare).
  • Il fazzoletto da taschino, per lo sposo, è un abbinamento molto problematico: in caso di dubbi è preferibile non indossarlo. Non dovrebbe essere della stessa stoffa e colore della cravatta e in più distinguersi dalla bottoniera: un risultato molto difficile da ottenere.
  • Lo smoking, pur essendo molto elegante, non è un abito ufficialmente accettato dal galateo per il matrimonio: è un abito serale da festa, dunque, se si decide di indossarlo, devono sussistere le condizioni che ne giustifichino la scelta:
    • Il matrimonio si deve svolgere nel tardo pomeriggio
    • Il ricevimento successivo deve prevedere un lungo ballo, che si protragga fino a tardi.
  • I fiori per le bottoniere dovrebbero essere fatti trovare, il giorno stesso della cerimonia, su un tavolino fuori dalla chiesa o dal Comune, a disposizione di testimoni, padri e fratelli.
  • Così come la sposa deve sempre avere con sé un paio di calze di ricambio, anche lo sposo deve avere una camicia pulita di ricambio: per tutto il giorno, infatti, non potrà mai togliersi la giacca. E la camicia di un uomo deve sempre trasmettere un senso di pulizia e freschezza.

Abito dello sposo

Foto dal web



Argomenti correlati:

 


RECENSIONI
I migliori libri di galateo e le guide più autorevoli al matrimonio, consigliati da Maison Galateo.

Le recensioni di Maison Galateo


IN PRIMO PIANO
recensione_abito_da_sposa   recensione_matrimonio_da_sogno   recensione_abito_dei_sogni   recensione_il_tovagliolo_va_a_sinistra   


 Da ricordare
Come presentarsi a un appuntamento
Essere intellettuali ma non saccenti (il saccente è colui che esalta la propria cultura personale, facendo sentire gli altri ignoranti).

 Non si fa
Regali da evitare
Crisantemi: in Italia sono considerati fiori da cimitero e, pertanto, non vanno mai regalati.