Galateo, ricevimento e disposizione degli ospiti

Galateo, ricevimento e disposizione degli ospiti

Tableau de mariage e disposizione degli ospiti.

Il periodo ideale per iniziare a realizzare il tableau de mariage è due settimane prima del matrimonio: solo in questo momento, infatti, è possibile conoscere, a grandi linee, l’esatto numero dei partecipanti.

La messa a punto vera e propria avverrà, invece, la settimana prima della cerimonia, quando si terrà conto, definitivamente, delle prenotazioni e delle disdette dell’ultimo minuto.

Il tableau de mariage, come visto nel paragrafo dedicato al ricevimento, risulta essere la soluzione ideale nel caso di pranzo placé a tavoli separati. A tal proposito è bene tenere a mente alcune regole di base per la realizzazione dei tavoli:

  • Il tavolo degli sposi (tavolo d’onore) dovrà essere ben visibile da ogni parte della sala.
  • I tavoli più vicini a quello d’onore saranno da riservarsi agli ospiti più importanti.
  • Dopo aver disposto testimoni, famigliari e parenti più stretti, il resto degli invitati sarà sistemato in modo tale da formare gruppi che favoriscano la conversazione, tenendo conto di amicizie e affinità personali.
  • I single e le persone anziane, per evitare di rendere monotono il dialogo (i giovani tendono a parlare di argomenti troppo futili, gli anziani a lamentarsi costantemente degli acciacchi) , dovrebbero essere affiancati ad alcune coppie.
  • Le famiglie con i bambini, se possibile, saranno riunite allo stesso tavolo o in tavoli vicini, in modo tale che le madri possano aiutarsi a vicenda a controllare i piccoli. Nel caso sia presente un animatore, la soluzione ideale è predisporre un tavolo a parte.
  • I fidanzati non devono mai essere separati: le coppie sposate possono essere divise, i fidanzati mai.
  • Nella disposizione degli ospiti a tavola, infine, cercare sempre di rispettare l’alternanza uomo-donna, come insegna una delle regole base del galateo.

E’ bene tenere segreti, fino all’ultimo momento, i posti assegnati a ciascun ospite: in caso contrario si rischierebbe di ricevere fastidiose (e a volte imbarazzanti) richieste di spostamento, molto spesso ingiustificate.

Mariarita.

Galateo, ricevimento e disposizione degli ospiti

Foto dal web

 


 Da ricordare
Inizio di un evento
Il padrone di casa (può essere sostituito da un amico intimo della padrona, se single) apre la porta e riceve gli ospiti, aiutandoli a spogliarsi dei soprabiti e cappotti che vengono riposti nell’armadio o sul letto. Il momento dell'accoglienza è fondamentale perché, nelle relazioni sociali, la prima impressione è quella che conta: anche la scelta della musica dovrà essere fatta con cura. Il padrone di casa interviene anche in presenza di un cameriere.

 Non si fa
Affrontare una separazione
Non usare la parola "ex" da sola; il galateo ammette i termini "ex-marito" ed "ex-moglie", anche se la forma più elegante è chiamare il precedente coniuge per nome.