Galateo: si dice pranzo oppure cena?

Galateo: si dice pranzo oppure cena?

Colazione, pranzo e cena: come indicarli correttamente.

Relativamente a questi termini, c’è sempre stata (e ci sarà sempre, probabilmente) molta confusione. Questo perché in Italia, nelle diverse regioni, i tre pasti principali della giornata vengono spesso chiamati in modi diversi. Anche nei vari libri di galateo e di cucina si usano frequentemente nomi differenti, soprattutto per quanto riguarda il pasto serale, a volte indicato con pranzo, altre volte con cena.

Esiste, in ogni caso, una terminologia rigorosa e ben codificata da seguire, adottata dalle migliori scuole di cucina e dal galateo:

Prima colazione: è il primo pasto della giornata, quello che si consuma appena svegli.

Colazione: è il pasto di mezzogiorno.

Pranzo: è il pasto serale (a cui si invita, di solito, verso le venti e trenta).

Cena: è il pasto che si consuma dopo le nove di sera e, iniziando a tarda serata, può protrarsi anche a tarda notte. Normalmente ad una cena (che può essere “di gala“) partecipa un gran numero di ospiti e l’invito è previsto, sempre, dopo le ventuno e trenta.

Da dove nascono, dunque, queste differenze? Probabilmente dal termine “prandium” , che nell’antica Roma indicava il pasto più importante della giornata; il “prandiumnon era vincolato ad un orario e, molto spesso, era anche l’unico.

Mariarita.

Galateo: si dice pranzo oppure cena

Foto dal web

 


 Da ricordare
Il biglietto da visita
I caratteri devono essere semplici e spartani: la sua finalità, infatti, è quella di far conoscere i dati personali del possessore e niente di più.

 Non si fa
La tovaglia
Non deve mai essere inamidata nè profumata: durante il lavaggio evitare di usare saponi o detersivi dall'odore forte, perchè potrebbero essere fastidiosi per gli ospiti e alterare gli aromi del cibo.