Il ballo

Il ballo: un momento di romanticismo ed allegria a cui è difficile rinunciare.

  1. Il galateo, relativamente al ballo che conclude un ricevimento, non stabilisce regole particolarmente rigide: si tratta, del resto, di una situazione in cui deve prevalere il divertimento degli ospiti e, affinché ciò avvenga, è necessario concedere loro assoluta libertà.
  2. L’unica regola che dovrebbe essere seguita, per il tocco di classe e romanticismo che ne consegue, riguarda la scaletta delle danze:
    • Il primo ballo deve essere un lento riservato esclusivamente ai due sposi.
    • Il secondo ballo è riservato allo sposo con la madre della sposa e alla sposa con il padre dello sposo.
    • Il terzo ballo è riservato allo sposo con la propria madre e alla sposa con il proprio padre.
  3. Al termine del terzo ballo la pista è libera a tutti.
  4. Il galateo concede assoluta libertà sulla scelta della musica: può essere eseguita da un’orchestra che propone un repertorio classico e moderato, da una band che suona musica allegra e vivace, oppure da un DJ che presenta un modernissimo set da discoteca. L’abbinamento ottimale è avere a disposizione un’orchestra per circa un’ora e successivamente lasciare il posto a un DJ fino a notte inoltrata.
  5. Ultimo particolare, fondamentale, da ricordare è che l’organizzazione di un ballo deve sempre prevedere un’area di rinfresco. L’assenza di un angolo bar sarebbe un errore veramente imperdonabile.
I consigli del gufetto saggio
Se si decide di invitare alcuni ospiti esclusivamente al taglio della torta, l’occasione di partecipare a un ballo successivo sarà per loro un momento di grande divertimento e gratificazione.

Il ballo

Foto dal web



Argomenti correlati:

 


RECENSIONI
I migliori libri di galateo e le guide più autorevoli al matrimonio, consigliati da Maison Galateo.

Le recensioni di Maison Galateo


IN PRIMO PIANO
recensione_abito_da_sposa   recensione_matrimonio_da_sogno   recensione_abito_dei_sogni   recensione_il_tovagliolo_va_a_sinistra   


 Da ricordare
Come presentarsi a un appuntamento
Essere intellettuali ma non saccenti (il saccente è colui che esalta la propria cultura personale, facendo sentire gli altri ignoranti).

 Non si fa
Regali da evitare
Crisantemi: in Italia sono considerati fiori da cimitero e, pertanto, non vanno mai regalati.