Il taglio della torta

Quando la sposa diventa a tutti gli effetti padrona di casa.

  1. Il taglio della torta nuziale dovrebbe essere organizzato in un luogo romantico, separato da quello in cui si svolge il ricevimento, poiché rappresenta uno dei momenti più significativi del matrimonio.
  2. Con questo gesto infatti, secondo la tradizione, la sposa assume ufficialmente il ruolo di padrona di casa della nuova famiglia, servendo al marito la prima fetta di torta.
  3. Gli invitati, proprio per questo motivo, non possono accomiatarsi prima del taglio della torta: sarebbe un gesto estremamente scortese.
  4. E’ possibile, data l’importanza del rituale, invitare alcuni ospiti ad assistere in modo specifico a questo particolare momento: lo si farà, formalmente, con un apposito cartoncino stampato e allegato alla partecipazione o all’annuncio.
  5. Il taglio della torta, portata dai camerieri ancora intera, deve essere eseguito rigorosamente dalla mano della sposa (è un rituale a lei totalmente dedicato), guidata da quella dello sposo che, con questo gesto, le conferma tutto il suo sostegno e la sua protezione.
    • La prima fetta di torta spetta al marito, come segno di affetto e dedizione.
    • La seconda fetta di torta alla suocera.
    • La terza alla madre della sposa.
    • La quarta al padre dello sposo.
    • La quinta fetta di torta al papà.
  6. Questo rituale tradizionalmente così importante, dovrebbe sempre essere accompagnato da una colonna sonora dedicata: preferibilmente quella che ha fatto innamorare gli sposi.
  7. Gli sposi e tutti i partecipanti al banchetto dovrebbero assaggiare un pezzo di torta, affinché porti fortuna alla coppia.
  8. Il taglio della torta è accompagnato dall’immancabile foto e prelude al brindisi.
  9. Si ricorda, infine, che il caffè dovrà essere eventualmente servito soltanto dopo la torta nuziale.
I consigli del gufetto saggio
Se si decide di invitare alcuni ospiti esclusivamente al taglio della torta, è bene che:

  • La cena termini in perfetto orario, per non far attendere le persone che non partecipano al banchetto (questo richiede una perfetta organizzazione).
  • Successivamente sia previsto un ballo, organizzato con cura e attenzione.

Questo perché ogni evento, secondo il galateo, è un momento di incontro e socializzazione e deve avere una durata tale da permettere alle persone di comunicare. Si tenga presente inoltre che, se il ricevimento termina senza il ballo, la maggior parte degli invitati al banchetto si allontanerà subito dopo, lasciando da soli quelli presenti al solo taglio della torta.

Il taglio della torta

Foto dal web


Esempio.

Invito formale per il taglio della torta, stampato su cartoncino e allegato alla partecipazione.

Invito taglio della torta



Argomenti correlati:

 


RECENSIONI
I migliori libri di galateo e le guide più autorevoli al matrimonio, consigliati da Maison Galateo.

Le recensioni di Maison Galateo


IN PRIMO PIANO
recensione_abito_da_sposa   recensione_matrimonio_da_sogno   recensione_abito_dei_sogni   recensione_il_tovagliolo_va_a_sinistra   


 Da ricordare
Come presentarsi a un appuntamento
Essere intellettuali ma non saccenti (il saccente è colui che esalta la propria cultura personale, facendo sentire gli altri ignoranti).

 Non si fa
Regali da evitare
Crisantemi: in Italia sono considerati fiori da cimitero e, pertanto, non vanno mai regalati.