Parlare troppo di se stessi

Parlare troppo di se stessi

Alcune persone non fanno che parlare di sé in ogni occasione: un atteggiamento veramente poco educato.

Parlare troppo di sé, in qualunque occasione, è un atteggiamento veramente poco educato, oltre che insopportabile.

Gli argomenti che ci riguardano, infatti, sono quasi sempre poco interessanti per le persone che ci stanno ascoltando e con grande probabilità tendono ad annoiarle;  teniamo presente, inoltre, che assillare il prossimo elencando i propri pregi o narrando le proprie disavventure è quanto di più fastidioso si possa fare, dal momento che rivela un interesse praticamente nullo per i nostri interlocutori.

Si tratta di una cattiva abitudine che, da un punto di vista del galateo della comunicazione, viola la regola della cooperazione: ricordiamo, come descritto nel paragrafo sulla conversazione tra più persone, che ci deve sempre essere un equilibrato avvicendamento dei turni. Tutti devono partecipare alla conversazione, pertanto è assai maleducato monopolizzarla.

Questo tipo di atteggiamento rivela sempre un forte egocentrismo:  è un modo, come tanti altri, di attirare l’attenzione, cercando comprensione, simpatia o ammirazione, dimenticando che, in realtà, le doti per cui ci si mette in mostra rendono quasi sempre ridicoli (mentre veniamo apprezzati per quelle che realmente abbiamo e non ostentiamo).

Molte persone, inoltre, tendono a parlar molto di se stesse, nel tentativo di costruire un dialogo di cui possono avere il totale controllo, facendo in modo che gli argomenti non cambino portandoli in territori, magari, a loro sconosciuti e in cui hanno timore di addentrarsi. Parlare molto di sé può anche essere un modo per nascondersi, insomma, come disse il filosofo Nietzsche.

Concludiamo l’articolo con una piccola curiosità: uno dei motivi per cui il galateo sconsiglia sempre di chiedere “Come stai?” (come abbiamo visto nel relativo articolo) è proprio perché questa domanda stimola l’interlocutore a iniziare la noiosissima cronistoria dei suoi malanni e delle sue disavventure: una domanda molto pericolosa, dunque, e pertanto sempre da evitare.

Mariarita.
Parlare troppo di se stessi

Foto dal web

 


 Da ricordare
La pianificazione di un evento
Preparare gli inviti, che possono essere telefonici, via mail, su cartoncino, a seconda del tipo di evento organizzato. Occorre sempre spiegare con chiarezza le motivazioni dell’evento, onde non dare atto ad equivoci ed evitare che l’invitato si trovi a disagio. Nel caso di contatto telefonico o via mail è opportuno sottolineare, con emotività, quanto sia gradita la presenza dell’ospite (“Da quanto tempo non ti vedo…”), evitando le frasi di circostanza tanto odiate dal galateo. Una persona è sempre tenuta a partecipare ad un evento al quale è stata invitata.

 Non si fa
Le cose da evitare nel rapporto di coppia
Non approfittare dell'eventuale potere sociale del partner per ottenere favori.