Riparare con la propria giacca una signora

Riparare con la propria giacca una signora

Offrire la propria giacca ad una signora: un gesto romantico, ma non sempre opportuno.

Questo gesto è, di certo, uno dei più antichi ed eleganti rituali di cavalleria mai conosciuti ma, dal punto di vista del galateo, non è così semplice da mettere in pratica come possa sembrare e richiede particolare attenzione.

Il gentiluomo, infatti, deve sempre porsi prima alcune domande:

  • Fa realmente così freddo da sentirmi in dovere di compiere questo gesto?
  • La signora gradirà essere riparata dalla mia giacca?
  • Sono veramente certo che la signora potrà accettare questa cortesia ?

Per quanto riguarda il primo punto, un ottimo indicatore è osservare il proprio respiro: se si appanna, significa che la temperatura è particolarmente rigida e la signora può necessitare di maggior protezione.
Non ci sono dubbi, invece, nel caso in cui scoppi un acquazzone e si sia sprovvisti di ombrello (cosa che non dovrebbe mai accadere ad un accompagnatore): la giacca dovrà essere immediatamente tolta per riparare, il più possibile, la propria compagna.

Per quanto riguarda, invece, il secondo punto, il consiglio è di procedere con assoluta tranquillità durante un appuntamento e di fare, invece, estrema attenzione nel caso la signora sia una collega di lavoro o una semplice conoscente: offrire la propria giacca è un atto che richiede una certa intimità tra due persone. Ovviamente il gesto non solo è ammesso, ma doveroso, da parte di un marito (fidanzato) nei confronti della moglie (fidanzata) o di un fratello nei confronti della sorella.

L’ultima punto, infine, è estremamente delicato da trattare e ne parleremo tramite un esempio. Anche se il gentiluomo è certo che la signora che accompagna, felicemente sposata con un altro uomo, gradirebbe con tutto il cuore ricevere questa carineria, il rispetto verso il marito gli imporrà di non metterla in pratica. Dovrà agire, in sostanza, soltanto se il suo gesto gentile non darà adito ad equivoci o conseguenze negative.

Mariarita.

Riparare con la propria giacca una signora

Foto dal web

 


 Da ricordare
Preparazione della tavola
Ogni commensale dovrebbe sempre disporre di circa 60 centimetri di spazio (distanza tra un piatto e l’altro 60-70 cm) per essere sufficientemente comodo. Se lo spazio a tavola è limitato, è opportuno rinunciare a qualche elemento opzionale (come il piattino per il pane), a vantaggio della comodità degli ospiti.

 Non si fa
Viaggi individuali
Non fotografare indiscriminatamente qualunque cosa, né persone che non si conoscono, violando la loro privacy.