Rituale in Comune

Gli elementi fondamentali del rituale in Comune: le regole da seguire.

  1.   La sposa deve arrivare perfettamente in orario e non sono ammessi ritardi.
  2.   Gli addobbi floreali devono essere semplici e immediatamente rimossi dopo la cerimonia (bastano quindi un paio di mazzi di fiori): una scelta molto intelligente è quella di realizzarli in modo tale da poter essere divisi in mazzolini e donati, in seguito, agli ospiti a fine cerimonia.
  3. Alla cerimonia si invita un numero limitato di persone, in quanto le stanze del Comune, solitamente, non sono molto grandi.
  4. L’abbigliamento degli invitati, in generale, è meno formale che nel matrimonio in chiesa, ma deve comunque essere elegante.
  5. La sposa non deve essere in lungo e  non deve assolutamente indossare il velo, che è un accessorio riservato esclusivamente al rito religioso. E’ adatto anche l’abito nuziale classico ma, per quanto detto prima, non dovrà presentare velo (che potrà essere sostituito da un’acconciatura elaborata o da un cappello elegante) e neppure strascico.
  6. Per ogni altro aspetto valgono le regole della celebrazione in chiesa.
I consigli del gufetto saggio
Nel rituale in chiesa, il galateo concede alla sposa, per tradizione, un ritardo massimo di 15 minuti. Questo ritardo ha un significato ben preciso: permettere allo sposo di raggiungere l’altare e a damigelle e paggetti di prepararsi per il corteo. Nel matrimonio civile, tuttavia, dove il rito è semplificato, il ritardo non è giustificabile: la sposa è sempre tenuta ad arrivare in orario.

Rituale in comune

Foto dal web



Argomenti correlati:

 


RECENSIONI
I migliori libri di galateo e le guide più autorevoli al matrimonio, consigliati da Maison Galateo.

Le recensioni di Maison Galateo


IN PRIMO PIANO
recensione_abito_da_sposa   recensione_matrimonio_da_sogno   recensione_abito_dei_sogni   recensione_il_tovagliolo_va_a_sinistra   


 Da ricordare
Come presentarsi a un appuntamento
Essere intellettuali ma non saccenti (il saccente è colui che esalta la propria cultura personale, facendo sentire gli altri ignoranti).

 Non si fa
Regali da evitare
Crisantemi: in Italia sono considerati fiori da cimitero e, pertanto, non vanno mai regalati.