Il Natale e i ringraziamenti

Il Natale e i ringraziamenti

Il galateo e i ringraziamenti natalizi.

Come abbiamo visto nell’articolo “I regali di Natale“, questa ricorrenza è un momento importante per sdebitarsi con tutte le persone che si sono prese cura di noi in modo speciale, come il portiere del nostro stabile, il commercialista, il parrucchiere, l’estetista, un domestico, un medico, un negoziante di fiducia.

Se non abbiamo la possibilità di ringraziare materialmente tutte le persone che ci hanno offerto il loro aiuto o la loro disponibilità, sarà necessario compiere delle scelte, privilegiando quelle che negli anni precedenti non hanno ricevuto segni di riconoscenza da parte nostra oppure quelle che, nei mesi scorsi, hanno svolto per noi un servizio particolarmente importante.

La persona che riceverà un dono di gratitudine, in base al galateo, dovrà ringraziare con cordialità, ma non sarà, ovviamente, tenuta a ricambiare il regalo (anche perché si rischierebbe di creare un circolo vizioso di doni e successivi ringraziamenti).

Il regalo, dice il galateo, può essere anche una somma di denaro (che spesso è più gradita di un oggetto): per parrucchieri ed estetisti va benissimo una piccola mancia lasciata direttamente in negozio, mentre per un portiere (come visto nel galateo del condominio) o un domestico è sempre opportuno inserire la somma all’interno di una busta, a cui unire un biglietto con gli auguri ed un ringraziamento scritto per il lavoro svolto.

Mariarita.

Il Natale e i ringraziamenti

Foto dal web

 


 Da ricordare
Come apparecchiare
Le posate incrociate indicano che il pasto è ancora in corso e si sta facendo una pausa; le posate allineate parallelamente e con i manici posti a ore 18.30, oppure 16.20, che la consumazione della portata è terminata.

 Non si fa
Per le scale
Non si può correre né parlare a voce alta, in particolar modo transitando sui pianerottoli, davanti alle porte di ingresso.