Piccolo galateo dei saluti

Piccolo galateo dei saluti

Alcune regole di base sui saluti, per interagire correttamente con estranei e persone care.

Capo o persona di grado superiore: la forma più corretta di saluto è dire semplicemente “Buongiorno”, senza porgere la mano (gesto che dovrà essere fatto, eventualmente, dalla persona più importante).

Colleghi:  anche in questo caso “Buongiorno” è il saluto più adatto, accompagnato preferibilmente da un sorriso. Si può usare il “Ciao” solo dopo aver ottenuto una reciproca confidenza.

Amici e famigliari:  il saluto per eccellenza è il “Ciao”, seguito da un gesto di affetto (è sempre bene dare almeno un bacio alle persone più care).

Persona sconosciuta: la si saluta sempre con “Buongiorno”, facendo seguire, eventualmente,  una presentazione.

Negozi e locali pubblici:  “Buongiorno” è il saluto da rivolgere a commessi e capi sala, che vi dovranno accogliere con il massimo rispetto. In un negozio, o ristorante, ricordate sempre che la persona più importante è il cliente.

Clienti di un negozio:  devono essere trattati come persone di grado superiore: i commessi, pertanto, dovranno sempre evitare di dar loro del “tu” o, peggio ancora, di guardarli dall’alto verso il basso.

E per quanto riguarda il bacio sulla guancia? Diciamo che è una forma di saluto di cui, attualmente, si abusa e che, di conseguenza, il galateo consiglia di usare con moderazione, soprattutto fuori dall’ambito famigliare. Ricordiamo, a tal proposito, due regole fondamentali del galateo del bacio:

  • Il doppio bacio sulla guancia è un gesto formale, che si esegue  generalmente partendo da sinistra;
  • Il singolo bacio sulla guancia indica affetto profondo,  e quindi non dovrà mai essere usato in contesti formali o con persone appena conosciute.

Mariarita.

Piccolo galateo dei saluti

Foto dal web

 


 Da ricordare
Come apparecchiare
Sopra il piatto vengono poste le posate per il dolce e la frutta e i manici delle posate dovranno essere rivolti verso la mano destinata ad utilizzarle: destra per il coltello e il cucchiaio, sinistra per la forchetta. Se è presente il coltello, dovrà occupare la posizione più vicina al piatto ed avere la lama rivolta verso il bordo. Le posate per la frutta devono occupare la posizione più vicina al piatto, quelle da dessert completano in alto la preparazione.

 Non si fa
Luoghi di culto
Non commentare a voce alta i quadri alle pareti o le opere d’arte esposte.