Razionalità ed emozione

Un prodotto di qualità deve essere realizzato con un perfetto equilibrio di razionalità ed emozione.

Come abbiamo visto nei precedenti paragrafi, il moderno marketing invita ad abbandonare i prodotti generici indirizzati alle masse e ad ideare, invece, prodotti originali che attirino poche persone, cioè gli adottatori precoci: questi ultimi, se li considereranno validi, provvederanno, grazie al loro entusiasmo e ai loro feedback positivi, a diffonderli alle masse.

Abbiamo inoltre imparato che, oltre all’unicità del prodotto, ha un peso fondamentale l’emozione che quest’ultimo suscita nel compratore, parametro che scatenerà quell’entusiasmo così importante per la sua futura diffusione.

Un prodotto di qualità dovrà, dunque, racchiudere un buon equilibrio tra:

  • Razionalità: rappresentare, cioè, la soluzione indispensabile al momento giusto.
  • Emozione: capacità di indurre sentimenti positivi (entusiasmo, soddisfazione) nell’acquirente.

In pratica, dunque, al momento opportuno:

  • Uno stilista non dovrà vendere un vestito, ma un prodotto che migliori l’aspetto ed esalti l‘eleganza dell’acquirente;
  • Uno scrittore non dovrà vendere un libro, ma un contenitore di emozioni;
  • Un imprenditore non dovrà vendere una casa, ma un luogo dove vivere felici che rappresenti, anche, un’ottima fonte di investimento.

E’ proprio quest’equilibrio che permetterà al prodotto di farsi comprare e non di essere venduto, soluzione che, come abbiamo precedentemente analizzato, risulta essere l’unica efficace.

Anche nel caso del personal branding, come vedremo, ciò che il datore di lavoro desidera comprare non è soltanto la nostra conoscenza o la nostra esperienza, ma anche la nostra unicità, che comprende l’entusiasmo per il proprio lavoro, le attitudini comunicative, la capacità di essere leader e follower nello stesso tempo.

Queste caratteristiche, simmetricamente, si rispecchieranno anche nel mondo digitale, dove un’immagine legata ad un contenuto di qualità avrà scarso successo, se non supportata dalla presenza di un’identità emozionante e coinvolgente.

Razionalità ed emozione

Foto dal web

 


RECENSIONI
I migliori libri di galateo e le guide più autorevoli al matrimonio, consigliati da Maison Galateo.

Le recensioni di Maison Galateo


IN PRIMO PIANO
recensione_abito_da_sposa   recensione_matrimonio_da_sogno   recensione_abito_dei_sogni   recensione_il_tovagliolo_va_a_sinistra   


 Da ricordare
Come apparecchiare
Le posate incrociate indicano che il pasto è ancora in corso e si sta facendo una pausa; le posate allineate parallelamente e con i manici posti a ore 18.30, oppure 16.20, che la consumazione della portata è terminata.

 Non si fa
Per le scale
Non si può correre né parlare a voce alta, in particolar modo transitando sui pianerottoli, davanti alle porte di ingresso.